Vai al contenuto

Le caratteristiche della certificazione energetica

Da un po' di tempo si sente sempre più frequentemente parlare della certificazione energetica, ma non tutti conoscono bene la sua utilità. In questa guida proveremo a illustrare i punti salienti di questa attestazione per capire a cosa realmente serve.

Cos'è

L'attestato di certificazione energetica è un documento obbligatorio utile a descrivere le caratteristiche energetiche di una singola unità abitativa o di un edificio. Più specificatamente serve al locatario o all'acquirente di un immobile per conoscere le caratteristiche energetiche e l'efficienza dell'abitazione o dell'edificio oggetto della transazione.

Il certificato è richiesto nei casi di edifici nuovi o sottoposti a ristrutturazione, di compravendita di appartamenti o di edifici, e di locazione di singole unità immobiliari o di un intero immobile. Inoltre, l'obbligo dell'attestazione energetica è esteso ai casi di permuta, cessione di azienda e transazione.

L'attestato di certificazione energetica è obbligatorio in tutta Italia, tranne che in alcuni casi previsti dalla normativa vigente. Ad esempio, l'attestazione non è richiesta per magazzini e depositi, per gli edifici in cui non è prevista la permanenza di occupanti, per gli edifici dichiarati inagibili e per i fabbricati agricoli non residenziali privi di impianti di climatizzazione. Con l'entrata in vigore del nuovo APE, 1° ottobre 2015, le classi energetiche sono passate da 7 a 10: la classe A4 è la migliore, mentre quella identificata con la lettera G è la meno efficiente.

Tempi per la redazione della certificazione energetica

Con esattezza non si può stabilire il tempo necessario per la redazione dell'attestato energetica, ma indicativamente potrebbe essere sufficiente un'intera giornata lavorativa. Il tempo cioè utile per effettuare il sopralluogo presso l'immobile, per effettuare il disegno della pianta ed elaborare i calcoli e per inviare telematicamente l'attestato all'ente regionale competente.

I costi della certificazione energetica

Cominciamo col dire che in Italia non esista una tariffa ufficiale per la redazione dell'APE. I costi dipendono dal luogo, dal tipo di immobile e da altri elementi che possono complicare il lavoro del tecnico certificatore. La tendenza legislativa è quella di incentivare l'uso di specifici software per semplificare e standardizzare le operazioni al fine di rendere meno costosa la certificazione. La prestazione professionale eseguita da un tecnico abilitato (architetto, geometra, ingegnere) va dimostrata con l'emissione di regolare fattura.