Vai al contenuto

Un viaggio alla scoperta di Formentera

Era settembre, la fine dell'estate alle porte, eppure sembrava un peccato sprecare a casa gli ultimi giorni di caldo.

Dopo aver fatto qualche ricerca sul web, Formentera last minute, ho avuto la fortuna di trovare un pacchetto comprensivo di volo e alloggio per 4 notti, ad un prezzo davvero conveniente.
Non è stato convincere la mia amica a partire con me. Abbiamo avuto un paio di giorni per preparare la nostra avventura alle baleari, ma la voglia di mare ci ha dato abbastanza energie da riuscire nell'impresa.

Puntuali, siamo atterrate a Ibiza e da lì abbiamo preso un traghetto che in poco più di mezz'ora ci ha portati sulla nostra isola. Essendo arrivate nel pomeriggio inoltrato, abbiamo deciso di sistemarci nel nostro albergo - a Es Pujols - e poi cercare un ristorante in cui gustare qualche delizioso piatto spagnolo. Essendo la scelta molto vasta abbiamo optato per un posticino a pochi metri dal mare, in modo da poter godere di una bella vista. Quando si va in Spagna, è d'obbligo iniziare riempiendosi la pancia con un piatto di paella, e così abbiamo fatto! Per dessert, la scelta è ricaduta sul Tocino de Cielo, un dolcetto simile al creme caramel.

Il primo giorno siamo rimaste in città per testare la spiaggia locale, e non ci siamo pentite della nostra scelta: la sabbia era bianca e fine e l'acqua piacevolmente calda e turchese. In più, abbiamo avuto la fortuna di non trovarla eccessivamente affollata, in quanto l'alta stagione era quasi finita.
Dopo aver chiesto consiglio ai simpatici ragazzi che lavoravano alla reception, il secondo giorno ci siamo spostate verso nord per raggiungere la bellissima spiaggia di Ses Illetes, all'interno del Parco Naturale Ses Salines. È stato necessario pagare un biglietto d'ingresso al parco, ma ne è assolutamente valsa la pena! Oltre che un mare cristallino, abbiamo trovato un vero e proprio paesaggio caraibico... per non parlare del tramonto! Il cielo si è dipinto di mille sfumature di arancione riflesse anche in acqua, è stato uno spettacolo unico!

Il tempo rimanente l'abbiamo dedicato all'esplorazione del parco di Can Marroig e alle sue deliziose calette, oltre che ad assaggiare altri piatti tipici come Arroz Negro, Pulpo alla Gallega e vongole alla marinara.
Anche se organizzato all'ultimo minuto, quello a Formentera è stato un viaggio da sogno, e non ho dubbi sul fatto che approfitterò della prossima estate per tornare ed esplorare anche la parte meridionale dell'isola.